Terapia di disintossicazione.

salute
Caricamento in corso ...

Terapia di deintintoxication - rimozione daorganismo di sostanze tossiche. Le sostanze avvelenanti possono diventare non solo quelle che entrano nel corpo dall'ambiente esterno, ma si formano anche al suo interno. Il più delle volte nei pazienti ospedalizzati con intossicazione da alcol, overdose di droga, avvelenamento da vapori di sostanze tossiche entrano nell'ospedale. Il metodo di escrezione delle tossine in tali pazienti è approssimativamente lo stesso. Tuttavia, se l'agente veleno viene rilasciato all'interno di un organo o sistema, il meccanismo per svolgere le attività di trattamento cambierà leggermente.

La terapia di disintossicazione è divisa in duegrandi gruppi: disintossicazione extracorporea e intracorporeo. Sono divisi principalmente nella direzione dell'azione. La disintossicazione intracorporea del corpo ha lo scopo di rimuovere la tossina in modo naturale (attraverso il sistema escretore). È effettuato dall'introduzione di antidoti di sostanze tossiche, così come soluzioni colloidali e cristalline per rifornimento di bcc e normalizzazione di reni.

La disintossicazione extracorporea viene effettuata non all'interno del corpo, ma "all'esterno", rimuovendo artificialmente le tossine con l'aiuto di attrezzature meccanizzate.

La terapia di disintossicazione intraocorporale può essere eseguita dai seguenti farmaci:

1. Le soluzioni saline vengono utilizzate quando una grande quantità di liquido viene persa dal corpo. Come sapete, durante l'intossicazione, il meccanismo emetico è più spesso attivato per rimuovere le tossine, quindi i pazienti perdono molto liquido.

Preparazioni disintossicanti, reintegroil volume perso di un liquido, è emesso in bottiglie su 200 e 400 millilitri. Tale separazione è creata per la comodità di introdurre dal calcolo del volume del liquido che manca al corpo.

Le seguenti preparazioni sono più spesso utilizzate:

"Disol" - cloruro di sodio - 600 mg, citrato di sodio - 200 mg.

La soluzione di Ringer contiene ioni sodio, potassio, calcio e cloro.

2. Nelle intossicazioni con una grande perdita di liquido, è indicata la terapia di disintossicazione, i cui preparati contengono una soluzione di glucosio. Il glucosio è la principale fonte di energia nel corpo, quindi, per il pieno funzionamento di tutti i sistemi, è semplicemente necessario.

3. Le soluzioni colloidali possono essere suddivise in sintetiche e naturali (naturali). In pratica, le soluzioni sintetiche sono quasi sempre utilizzate, tra cui:

- dextrans

- analoghi dell'amido idrossietilico

- "Zhellatinol"

4. Gli osmodiuretici sono anche attivamente utilizzati per rimuovere sostanze tossiche dal corpo. Rappresentante: Monnitol. Questi farmaci prevengono lo sviluppo di insufficienza renale, accelerano il processo di escrezione di sostanze tossiche.

5. Per mantenere l'equilibrio acido-base, è necessario utilizzare una soluzione al 9% di bicarbonato di sodio o cloruro di potassio.

La terapia di disintossicazione mediante purificazione artificiale del sangue e di altri substrati biologici può essere effettuata con i seguenti metodi:

  1. Emosorbimento - passaggio del sangue attraverso uno speciale filtro di assorbimento, in conseguenza del quale vengono rimosse tutte le sostanze tossiche di grandi e medie dimensioni.
  2. Plasmapheresis: la divisione del sangue in globuli rossi e plasma. Inoltre, gli elementi uniformi ritornano nel flusso sanguigno e il plasma tossico viene sostituito da uno identico donatore.
  3. Il plasmosorimento è un metodo simile alla plasmaferesi, solo che non vi è alcuna sostituzione con il plasma del donatore, ma si pulisce da solo.
  4. Linfosore - il passaggio della linfa attraverso il filtro di assorbimento.
  5. L'emodialisi è un "rene artificiale".
  6. Irradiazione laser e ultrasonica del sangue.

La terapia di disintossicazione nei metodi extracorporei viene eseguita solo in caso di minaccia alla vita del paziente, quando altri metodi non aiutano.

Caricamento in corso ...
Caricamento in corso ...